Bevande sugar free? No grazie, è sempre meglio sorella acqua.
Bevande sugar free? No grazie, è sempre meglio sorella acqua.

Già San Francesco parlava nel “Cantico dei Cantici” di sorella acqua, acqua che un recente studio australiano (University of Melbourne),semmai ce ne fosse bisogno, ha rivalutato abbattendo il mito delle bevande sugar-free, che possono causare erosioni dentali.
La causa sarebbe da imputare all’alto contenuto di sostanze acide (acido citrico e acido fosforico che agiscono sullo smalto come dei veri e propri mordenzanti),soprattutto se si ha l’abitudine di sorseggiare la bevanda per tempi prolungati. Tali acidi creerebbero queste lesioni irreversibili dello smalto, per lo più localizzate al colletto del dente. Il grosso boom è avvenuto negli anni prececedenti,visti gli effetti dannosi sulla salute provocati dagli zuccheri semplici addizionati nei cibi e nelle bevande, che favoriscono il diabete, l’obesità e la carie. L’industria, ha pertanto orientato i nostri consumi verso i prodotti sugar-free, come i Vitamin Drinks, soft drink marchiati “diet” o “zero calorie”, tè freddo, snack e gomme da masticare sugar free, questo perché il legame tra lo zucchero e la carie è stato ben documentato negli anni da numerose ricerche. 
Il test ha riguardato 15 bevande distribuite nelle mense scolastiche Australiane sia zuccherate che sugar-free, compresa l’acqua minerale. e testate su molari umani estratti e non cariati. I valori riscontrati per le bevande sono molto elevati rispetto all’acqua minerale che non induce cambiamenti nello smalto del dente. La ricerca evidenzia come non ci sia significativa differenza tra i prodotti con o senza zucchero, entrambi dannosi per lo smalto del dente.